Viaggiando in campagna

sunrise_seen_from_window_of_euronight_allegro.jpg
(scrivendo in treno)

Mi conduci di ferro ippogriffo
nel mare verde,
che cespugliose onde
il guardo non fissa alla mente.
Son già fuggite via.

Di tante fronde voci
non sento alcuna,
ma odo il mimo dondolare
allegro e ballo gaio.

Casolari austeri
Tempio e Monumento
di fatica campagnola
desco allegro al mezzo dì.

Da quanto non t’ascoltavo
Canto di terra.
E non ho più di te paura
riposerò quieto in eterna pace al fine

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s